P1020339.jpg

Chi e' online

1 visitatore online

Craxi: le lodi di Amato e di Napolitano! E Berlusconi!


Nei giorni scorsi vi è stato il decennale della morte di Bettino Craxi. Qualche settimana fa, su questo sito, ho postato ciò che realmente Craxi pensava di Giuliano Amato (http://www.antonioborghesi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=660&Itemid=1 ).

Vorrei oggi dar conto del giudizio che invece Amato ebbe ad esprimere nel passato su Craxi, nell’intento di accreditarsi nei riguardi Silvio Berlusconi, che da Craxi fu largamente protetto in cambio di ben adeguate remunerazioni.

Commenti (2) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 451

Leggi tutto...
 
Le dimissioni di Napolitano. L’ho molto criticato ma oggi dico: forse ha salvato l’Italia!
Giorgio Napolitano si è dimesso oggi da Presidente della Repubblica Italiana. Vi era stato eletto nel 2006 ed anch’io allora lo votai. Dal 2008 in avanti lo ho spesso attaccato, anche duramente, per aver interpretato in modo del tutto personalistico le attribuzioni che la Costituzione assegna al Presidente.

Potrei persino dire che con Napolitano abbiamo vissuto una Costituzione reale del tutto diversa da quella formale, alla quale il Presidente avrebbe dovuto attenersi.

Commenti (1) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 359

Leggi tutto...
 
Svegliacentrodestra. Fitto, Meloni, Tosi: il patto del fico secco!

Ieri a Roma, al Teatro Adriano, si è tenuta una manifestazione organizzata dalla Fondazione FareFuturo (fondata da Fini ed oggi presieduta da Urso) e per curiosità ho voluto andare a sentire che cosa poteva unire tre personaggi così diversi tra loro.

In effetti non mi è riuscito di capirlo ma soprattutto me ne uscito con l’idea che se è da questi soggetti che dovrebbe uscire l’antagonista di Matteo Renzi, il nostro premier può dormire sogni tranquilli per i prossimi vent’anni.

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 313

Leggi tutto...
 
Basta finti malati! Basta medici compiacenti! Basta sindacati conniventi!

A grande fatica stiamo cercando di riprendere credibilità con l’Unione Europea. I cittadini italiani stanno sopportando enormi sacrifici a questo scopo in termini di riduzione del loro potere d’acquisto, dei loro consumi, del loro benessere e del loro tenore di vita. Vi sono territori virtuosi (prevalentemente al Nord ma anche al Sud) che pur risparmiando non possono spendere i loro risparmi per i cittadini che amministrano!

Eppure da ieri siamo di nuovo lo zimbello d’Europa!

L’83,5% dei vigili chiamati in servizio a Roma la notte di S.Silvestro non si è presentato al lavoro, inviando certificati medici o effettuando donazioni di sangue.

Siamo in presenza di comportamenti censurabili nei confronti di svariati soggetti e che dimostrano non solo mancanza di senso di responsabilità ma totale certezza di impunità.

E’ l’ora di finirla: queste persone, che non esito a definire gentaglia, devono pagare duramente simili comportamenti!

Commenti (1) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 438

Leggi tutto...
 
A proposito di Amato che Berlusconi vorrebbe Presidente della Repubblica!







Ho rintracciato alcune frasi che Bettino Craxi disse su Giuliano Amato, durante la sua latitanza ad Hammamet. Sono riportate in una agenzia Adkronos del 7 febbraio 1997 ed in un articolo apparso il giorno dopo su Repubblica, a firma Sebastiano Messina.

Meglio di ogni altra parola sono utili a comprendere chi sia realmente Giuliano Amato.

Dice Craxi:

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 747

Leggi tutto...
 
Non voto

Il massiccio astensionismo verificatosi, come mai prima d’ora, nel voto per il rinnovo dei Consigli regionali dell’Emilia-Romagna e della Calabria, è ovviamente il riferimento di quasi tutti i commentatori politici, pur con sfumature diverse in sede di interpretazione.

Nessun dubbio invece sui numeri: in Emilia-Romagna 2 milioni e 150 mila elettori non si sono recati alle urne, diventando così il “partito” più grande e superando per la prima volta nella storia il numero complessivo dei voti validi, poco più di 1 milione e 200 mila schede.

Commenti (2) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 433

Leggi tutto...
 
Cottarelli:ridurre il numero dei Comuni! Ecco come e senza fusioni!

Nei giorni scorsi tutti i mezzi di informazione hanno ripreso il grido d’allarme di Carlo Cottarelli, Commissario alla “spending rewiew”, a proposito del numero dei Comuni italiani. Dice Cottarelli: "ottomila Comuni sono troppi, bisognerebbe pensare ad una riduzione che renda più facile il coordinamento". Ascoltato dalla Commissione bicamerale sull'anagrafe tributaria, aggiunge ancora: “Un taglio non si può però imporre tout court. Per questo, bisognerebbe anche prevedere "un meccanismo premiale per le amministrazioni che si mettono assieme".

Giusta l’analisi (ogni Comune è un centro di spesa autonomo e più sono i centri di spesa autonomi più diventa complicato porre in essere una qualche forma di controllo sulla medesima), sbagliata la soluzione.

Commenti (2) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 889

Leggi tutto...
 
Come creare in Italia 900.000 posti di lavoro entro il 2020

Roland Berger è una società di consulenza internazionale che opera in 36 Paesi. Per intendersi, una di quelle società alle quali si rivolgono gli investitori stranieri quando, ad esempio, vogliono farsi assistere nei loro investimenti industriali. Ebbene, recentemente, la società ha presentato uno studio dedicato all’Italia dal titolo benaugurante: How to create more than 900.000 jobs in the industry by 2020 (Come creare più di 900.000 posti di lavoro nell’industria entro il 2020).

Vorrei qui sintetizzare brevemente l’analisi della situazione italiana, così come la vede Roland Berger, e la proposta che viene avanzata per ottenere un risultato tanto agognato dal nostro Paese.

Commenti (1) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 767

Leggi tutto...
 
Vitalizi regionali ai quarantenni: Pd, Pdl, Scelta Civica hanno voluto così!

E’ ridicolo che ora tutti piangano lacrime di coccodrillo! La verità è che Pd, Pdl, Scelta Civica (anche se allora non si chiamava così) e tutti coloro che appoggiavano il governo Monti hanno voluto che le Regioni potessero deliberare in modo diverso sui vitalizi, nonostante il principio generale secondo il quale “non lo si sarebbe più percepito prima di 66 anni”.

Come è noto a quel milione e mezzo di Italiani e oltre che hanno visto il video trasmesso da Milena Gabanelli in una puntata di Report (http://www.antonioborghesi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=314&Itemid=1 )

sono stato l’unico che è riuscito finora a obbligare la Camera dei Deputati a votare sull’abolizione dei vitalizi.

Ho continuato quella mia battaglia per tutta la scorsa legislatura.

Anche in occasione della discussione del decreto che stabiliva nuove regole per i vitalizi regionali richiamai l’attenzione di tutti sul fatto che la norma, per come era scritta, avrebbe permesso alle Regioni di legiferare in modo difforme. E così è stato. Ora tutti si scandalizzano del fatto che in Sardegna una quarantenne percepisce un vitalizio di 5.000 euro e così nel Lazio e così in molte altre Regioni.

Voglio qui riportare alcuni passi dei miei interventi in cui lamentavo il grave errore che si stava compiendo.

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 650

Leggi tutto...
 
Santanché:Basta pontificare! Credito grazie alla politica e a Ponzellini
Da qualche giorno la signora Santanché è present in quasi tutti i talk show televisivi. E da lì pontifica: sulle vicende politiche in corso, sui costi della politica, su come un parlamentare dovrebbe svolgere il suo lavoro, su come lei potrebbe farne a meno essendo imprenditrice....e così via.
Non riesco a capire come nessuno in trasmissione le sbatta in faccia la sua protervia, la sua ipocrisia, la sua falsità ed il fatto che stia prendeno per il c... i telespettatori?

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 532

Leggi tutto...
 
Il mio libro su "Risk Management" tra gli eBook più venduti di Springer!

Lo scorso anno ho pubblicato un libro di "Risk Management" con l'editore Springer.

Fa piacere che un grande editore ti mandi un anno dopo un Report come quello che riporto sotto.

Results for your eBook

In July 2013 SpringerLink introduced a new feature that allows customers to downloadcomplete eBooks rather than just individual chapters. We are pleased to report thatthis service has been very well received and has had a positive effect on the number of downloads.

Since its online publication on October 06, 2012, there has been a total of 6569 chapter downloads for your book on SpringerLink. The table to the right shows the download figures for the last year(s).

This means your book was one of the top 25% most downloaded eBooks in the relevant Springer eBook Collection in 2013.

Leggi sotto la traduzione

Commenti (1) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 840

Leggi tutto...
 
Altri articoli...

Login

Benvenuto!





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Grazie e Arrivederci!

Feed RSS

Mailing List

Iscriviti alla newsletter!

Nome:

Email:

Ricezione mail in HTML
Iscriviti Cancellati

Social network


Canale Youtube
Borghesi su Facebook
Borghesi su Facebook

© 2015 AntonioBorghesi.it